Cumulo giuridico per violazione del divieto di retribuzione in contanti

di Antonella Madia

Pubblicato il 14 luglio 2021

È possibile applicare l’istituto del cumulo giuridico alle violazioni dell’obbligo di retribuire con strumenti tracciabili i dipendenti? Tale argomento, di dubbia soluzione, è stato analizzato dall’Ispettorato del Lavoro al fine di fornire un indirizzo definito.

Il cumulo giuridico: come funziona

cumulo giuridico divieto retribuzione contantiL'istituto del cumulo giuridico è previsto dall'articolo 8, comma 1, della Legge n. 689/1981.

Tale istituto estende alle sanzioni amministrative il sistema di cui alla L. n. 689/1981 art. 8, comma 1, previsto per la sede penale.

Ciò significa che a fronte della stessa azione od omissione, se vengono violate più volte:

  • la stessa norma incriminatrice (concorso omogeneo);
  • norme diverse (concorso eterogeneo);

l'autore degli illeciti sarà sanzionato con la pena prevista per la violazione più grave, eventualmente incrementata fino al triplo.

 

L’analisi del cumulo giuridico rapportato alla violazione dell’obbligo di retribuire con strumenti tracciati

La motivazione per cui l’Ispettorato del Lavoro ha analizzato l’argomento dipende da una specifica richiesta di parere riguardante l'applicazione di tale istituto alla norma di cui alla L. n. 205/2017, ar