Decreto Sostegni: le disposizioni in materia di NASpI in essere fino al 31 dicembre 2021

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 13 aprile 2021

Il Decreto Sostegni interviene in materia di NASPI disponendo che per il periodo dal 23 marzo 2021 al 31 dicembre 2021 non si applica il requisito delle 30 giornate di lavoro effettivo negli ultimi 12 mesi antecedenti alla cessazione del rapporto di lavoro e introducendo per i soggetti che hanno terminato la NASPI, in presenza di specifici requisiti, il godimento di ulteriori tre quote di Reddito di Emergenza.

Decreto Sostegni e trattamento NASpI: analisi delle novità legislative

Come noto a decorrere dal 1° maggio 2015, ai lavoratori che perdono il posto di lavoro si applicano le disposizioni previste in materia di Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l'Impiego (Naspi)

Nota: in via generale la NASpI spetta ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato compresi gli apprendisti, i soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato con le medesime cooperative. il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato. i dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni.

Sono invece esclusi dal trattamento i dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni, gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato, i lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per lavoro stag