Calcoli complessi per il nuovo fringe benefit auto: il punto dopo i chiarimenti delle Entrate

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 27 novembre 2020



Come noto la Legge di bilancio 2020 ha disposto una nuova normativa, in vigore dall'1 luglio 2020, per gli autoveicoli aziendali di nuova immatricolazione concessi in uso promiscuo ai dipendenti (per contratti stipulati a far data dal 1° luglio 2020).

Novità fringe benefit auto per i contratti stipulati dal 1° luglio 2020

La legge di Bilancio 2020 (L. 27/12/2019 n. 160) ha introdotto a far data dal 01 luglio 2020 nuove modalità di calcolo del fringe benefit per le "autovetture di nuova immatricolazione" concesse in uso promiscuo ai dipendenti, distinguendo le stesse sulla base delle emissioni di Co2 ovvero:

  1. percorrenza convenzionale 15.000 km/anno tariffe ACI Emissioni Co2 fino a 60g/km: percentuale applicabile 25%;
     
  2. percorrenza convenzionale 15.000 km/anno tariffe ACI Emissioni Co2 > 60g/km ma < 160g/km: percentuale applicabile 30%;
     
  3. percorrenza convenzionale 15.000 km/anno tariffe ACI Emissioni Co2 >160g/km ma < 190g/km: percentuale applicabile 40% (50% dal 2021);
     
  4. percorrenza convenzionale 15.000 km/anno tariffe ACI Emissioni Co2 > 190g/km: percentuale applicabile 50% (60% dal 2021).

nuovo calcolo 2020 per il fringe benefit autoNota: la base di calcolo del fringe benefit resta legata alla percorrenza convenzionale di 15.000 chilometri calcolata in base al costo chilometrico ACI.

Nessuna modifica invece viene apportata al regime di