Autoliquidazione INAIL 2019-2020: scadenze e riduzioni

L’autoliquidazione INAIL lo scorso anno ha subito notevoli cambiamenti in relazione alle modifiche apportate dalla Legge di Bilancio 2019.
Quest’anno si ritorna ai normali termini di autoliquidazione e di gestione dell’obbligo assicurativo.

autoliquidazione INAIL 2019-2020 scadenze e riduzioniAutoliquidazione INAIL 2019-2020: le scadenze

 

Come noto la Legge di Bilancio 2020 (L. n. 160/2019) ha reso strutturale la riduzione delle tariffe INAIL prevista dalla Legge di Bilancio 2019 (L. n. 145/2018). L’INAIL ha perciò reso note il 13 gennaio 2020 le istruzioni operative per la gestione dell’autoliquidazione INAIL 2019-2020: infatti, mentre nel 2019 le scadenze per l’autoliquidazione erano slittate in occasione delle modifiche apportate dalla Legge di Bilancio 2019, dal 2020 si ritorna a seguire i normali termini per l’autoliquidazione INAIL.

 

Autoliquidazione INAIL 2019-2020: premi per autoliquidazione

 

Ferma restando la possibilità di versare il premio in unica soluzione entro il 17 febbraio 2020, ci si potrà avvalere del frazionamento del premio in quattro rate, ognuna pari al 25% del premio annuale, dandone comunicazione direttamente con i servizi telematici previsti per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni, per cui le quattro rate di premio dovranno essere pagate entro il:
 

  • 17 febbraio 2020 (slittamento ex art. 18, comma 1, D.Lgs. n. 241/1997), con scadenza 16 febbraio 2020, e con coefficiente di interessi pari a zero;
     
  • 18 maggio 2020 (slittamento ex art. 18, comma 1, D.Lgs. n. 241/1997), con scadenza 16 maggio 2020, e coefficiente di interessi pari a 0,00226767;
     
  • 20 agosto 2020 (slittamento ex art. 3-quater D.L. n. 16/2012 conv. con L. n. 44/2012), con scadenza 16 agosto 2020, e coefficiente di interessi pari a 0,00461178;
     
  • 16 novembre 2020, con scadenza 16 novembre 2020, e coefficiente di interessi pari a 0,00695589.

 

Si ricorda che sulle rate successive alla prima sono dovuti gli interessi, calcolati applicando il tasso medio di interesse dei titoli di Stato dell’anno precedente, pari per l’anno 2019 a 0,93%.

 

Dichiarazione delle retribuzioni effettivamente corrisposte

 

Il termine per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni effettivamente corrisposte nell’anno 2019 è il 2 marzo 2020.

Per la dichiarazione, i datori di lavoro titolari di PAT devono presentare le dichiarazioni delle retribuzioni esclusivamente con il servizio telematico AL.P.I online, che calcola anche il premio dovuto, e Invio telematico Dichiarazione Salari.

Si ricorda che il numero di riferimento del premio di autoliquidazione inail 2019/2020 da indicare nel modello F24 è 902020.

 

Comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte

 

Qualora invece il datore di lavoro presume di erogare nell’anno 2020 un importo di retribuzioni inferiore a quello corrisposto nel 2019 (ad esempio per riduzione o cessazione dell’attività prevista nel 2020), sarà necessario inviare all’INAIL la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte (ex art. 28, comma 6, D.P.R. 1124/1965), con il servizio “Riduzione Presunto”, entro il 17 febbraio 2020 indicando le minori retribuzioni che prevede di corrispondere nel 2020.

Tale importo costituisce infatti la base per il calcolo del premio anticipato dovuto per il 2020 in luogo dell’importo delle retribuzioni erogate nel 2019 che il datore di lavoro intende rettificare.

 

Basi di calcolo

All’interno del Fascicolo aziende dell’area riservata del sito INAIL sono presenti per i datori di lavoro titolari di PAT:
 

  • le Comunicazioni delle basi di calcolo per l’autoliquidazione inail 2019/2020, che includono il prospetto dei dati e le relative spiegazioni. L’INAIL segnala che il modello delle Basi di calcolo è stato aggiornato rispetto agli anni passati, eliminando nella sezione “Regolazione 2019” i dati non più necessari per il calcolo del premio;
     
  • il servizio “Visualizza basi di calcolo”;
     
  • il servizio “Richiesta basi di calcolo”.

Per le PAN (Posizioni Assicurative Navigazione) è inoltre disponibile il servizio “Visualizzazione elementi calcolo”.

 

Fondo vittime dell’amianto

Si ricorda che non è previsto il pagamento del premio addizionale a…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it