Assegno ordinario di invalidità e disoccupazione: chiarimenti

di Antonella Madia

Pubblicato il 21 gennaio 2020



Cosa succede all’assegno ordinario di invalidità (AOI) che è stato sospeso a causa dell’erogazione della NASpI?
A questo interrogativo risponde l’INPS, il quale chiarisce come e quando è possibile sospendere la NASpI e percepire l’assegno ordinario di invalidità, e quando invece la richiesta dell’invalidità pregiudica la successiva percezione della NASpI.

Assegno ordinario di invalidità e disoccupazioneNASpI e assegno ordinario di invalidità: come comportarsi

 

L’Assegno ordinario di invalidità (AOI) può essere sospeso nel caso di percezione della NASpI.

Ma rimane dubbio cosa succede a tale assegno nel caso in cui avvengano precise circostanze riguardanti l’indennità di disoccupazione.

A questo interrogativo pone rimedio l'Istituto Previdenziale, il quale con il Messaggio n. 4477 del 2 dicembre 2019, chiarisce cosa succede in tale circostanza.

In particolare con il Messaggio in questione si è data risposta ad alcuni dubbi, quali la sorte dell’assegno ordinario di invalidità nel caso di sospensione della NASpI per periodi di lavoro subordinato non superiore a 6 mesi e l’erogazione in forma anticipata dell’indennità con successiva ripresa dell’erogazione dell’AOI.

 

La disciplina della NASpI

 

Compatibilità con altri redditi

 

Prima di entrare nel dettaglio della compatibilità tra l'istituto della NASpI e l'assegno ordinario di invalidità, bisogna specificare che la “Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego”, (introdotta con l'articolo 1 del D.Lgs. n. 22/2015), ha la funzione di fornire tutela e sostegno al reddito dei lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che abbiano involontariamente perd