Successioni transfrontaliere tra Italia e America: legge applicabile e lesione della quota di legittima

Con questo secondo articolo intendiamo approfondire alcuni degli aspetti più frequenti delle cosiddette successioni transfrontaliere o “cross-border” tra Italia e Stati Uniti.
In particolare ci soffermeremo su una questione particolarmente spinosa e cioè quella della determinazione della legge applicabile e delle eventuali situazioni in cui potrebbero palesarsi comportamenti volontariamente lesivi della quota di legittima prevista dall’ordinamento Italiano.

Successioni transfrontaliere tra Italia e AmericaSuccessioni transfrontaliere tra Italia e America: premessa

 

Iniziamo la nostra analisi sulle successioni transfrontaliere col dire che gli elementi distintivi di tale successione sono quattro:

 

  1. cittadinanza, residenza e luogo di morte del de-cuius;
     
  2. cittadinanza e residenza degli eredi;
     
  3. paesi in cui è sito il patrimonio del de-cuius;
     
  4. testamenti e Paesi in cui sono stati redatti.

 

Laddove dall’analisi della fattispecie emerga che almeno uno dei quatto suddetti elementi riguardi sia l’Italia sia gli Stati Uniti, allora siamo in presenza di una successione transfontaliera tra Italia e Stati Uniti.

Vediamo innanzitutto di affrontare il problema chiarendo che è preliminarmente necessario distinguere la dinamica civilistica da quella fiscale.

 

I due punti cardine della successione trasfrontaliera

 

I punti cardine di queste due dinamiche sono i seguenti:

 

  • Dinamica Civilistica: il focus dell’aspetto civilistico è fondamentalmente quello di capire qual è la corretta modalità di distribuire il patrimonio del de-cuius tra i vari eredi.

In tal senso le fonti di riferimento sono:

 

  1. i testamenti (Will, in America);
     
  2. il diritto successorio Italiano;
     
  3. il regolamento europeo in materia successoria;
     
  4. i principi di diritto successorio Americano.

 

  • Dinamica Fiscale: il focus dell’aspetto fiscale è invece quello di capire quali e quante imposte di successione si devono pagare da parte degli eredi e quali siano le procedure e la compliance necessaria nei confronti delle Autorità Fiscali dei due Paesi.

In tal senso le fonti di riferimento sono:

 

  1. il Testo Unico Imposta sulle Donazioni e Successioni Italiano;
     
  2. la normativa fiscale Americana in tema di Gift and Estate Tax;
     
  3. la Convenzione contro la doppia imposizione delle imposte di Successione tra Italia e Stati Uniti.

 

Riserveremo l’analisi del profilo fiscale ad uno dei prossimi articoli: in questo articolo cercheremo di mettere a fuoco alcune problematiche civilistiche.

Ci interessa in particolare capire, analizzando un caso pratico, la problematica dell’eventuale conflitto tra le previsioni successorie Americane e quelle Italiane, con particolare riguardo alla legge applicabile ed a comportamenti lesivi della quota di legittima.

 

Successione transfrontaliera: il caso

 

Il caso che andremo ad analizzare è il seguente:

 

  • un soggetto con doppia Cittadinanza Italiana ed Americana e residente in America intende diseredare i suoi tre figli con l’obiettivo di destinare tutto il proprio patrimonio alla sua nuova compagna che risiede con lui in America;

 

  • i tre figli, che sono tutti Cittadini Italiani, risiedono in Italia;

 

  • il patrimonio del soggetto è suddiviso tra Italia e America: in particolare sono presenti dei beni immobili in Italia per un valore di 1 milione di euro mentre in America è presente un Conto corrente Bancario ed un Conto Titoli per un valore di 2 milioni di euro;

 

  • il soggetto, per raggiungere il proprio obiettivo, compie i seguenti passi:

 

  1. costituisce una società Americana;
     
  2. vende alla medesima società i suoi immobili situati in Italia;
     
  3. conferisce in un Trust Americano le quote della suddetta società Americana; il Trust ha quale unico beneficiario sia di reddito sia di capitale la nuova compagna.

 

  • il soggetto, successivamente, muore in America, dove era residente.

 

Ci si pone il problema di capire se il comportamento del de-cuius sia legittimo e se i tre figli Italiani possano adire le vie legali per cercare di ottenere il rispetto della quota di legittima che l’ordinamento Italiano riserva loro.

 

Quale legge applicare alla successione

 

Partiamo dall’analizzare la questione della legge applicabile alla successione.

La questione richiede un minimo di background cronologico sia Italiano, sia Americano.

In Italia, fino all’entrata in vigore del Regolamento Comunitario 650/2012 in tema di…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it