Modello Redditi 2019: quadro RS e regime forfettario

Il quadro RS del Modello Redditi 2019, titolato “Regime forfetario per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni – Obblighi informativi”, è il prospetto all’interno del quale i contribuenti forfettari che nel 2018 abbiano applicato il predetto regime, devono fornire alcune specifiche informazioni. Come noto, i forfettari non assumono la qualifica di sostituto d’imposta e quindi non operano all’atto del pagamento la ritenuta alla fonte, tuttavia, in sede di Dichiarazione, comunicano i dati relativi ai redditi erogati per i quali, all’atto del pagamento, non è stata operata la ritenuta. Vediamo nel dettaglio come procedere.

Modello Redditi 2019 - quadro RS e regime forfettario Premessa generale

Nel quadro rs redditi 2019 si evidenzia la nuova Sezione “Regime forfettario per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni – Obblighi informativi”, costituita dai righi da RS 371 a RS 381, nella quale devono essere fornite alcune specifiche informazioni.
 
 
Nota: la mancata compilazione dei righi relativi quadro RS, non incidendo sulla determinazione del reddito (si tratta, infatti, di violazione formale), comporta l’irrogazione di una sanzione, da 250 euro a 2.000 euro (art. 8, c. 1, Decreto Legislativo n. 471/97 come modificato dal Decreto Legislativo n. 158/2015), con possibilità di ravvedimento.
 
 

Quadro RS redditi 2019 e soggetti forfettari: analisi delle informazioni

 

Il quadro RS prevede un prospetto denominato “Regime forfettario per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni – Obblighi informativi” (il prospetto va compilato dai contribuenti che hanno applicato il regime forfetario nel 2018).
 
Come noto, fatta salva la deroga sotto indicata, i forfettari non assumono la qualifica di sostituto d’imposta e quindi non operano all’atto del pagamento la ritenuta alla fonte, tuttavia, in sede di Dichiarazione, comunicano i dati relativi ai redditi erogati per i quali, all’atto del pagamento, non è stata operata la ritenuta.
 
Nota: resta salva la norma contenuta nel Decreto Crescita, Decreto Legge 30 aprile 2019, n. 34, convertito con modificazioni dalla Legge 28 giugno 2019, n. 58, che ha stabilito per i soggetti forfettari l’obbligo di diventare “ sostituti d’imposta” nei confronti dei propri dipendenti e dei collaboratori, con effetto retroattivo, ossia dal 1° gennaio 2019.
 
Nei righi da RS371 a RS373 vanno indicati i dati dei redditi erogati per i quali, all’atto del pagamento, non è stata operata la ritenuta alla fonte.
 
 
quadro RS regime forfettario
 
 

Quadro RS Redditi 2019 e contribuenti forfettari: obblighi informativi dell’attività d’impresa

 

quadro RS 2019

 
I contribuenti forfettari devono dichiarare, cumulativamente, le informazioni relative al tipo di attività svolta (ad esempio, informazioni riguardanti i lavoratori dipendenti, i mezzi di trasporto, i costi e le spese sostenute, i compensi corrisposti, i consumi, ecc..) nei righi da RS374 a RS378, per l’attività di impresa (nel caso vengano esercitate sia attività di impresa che di lavoro autonomo, dovranno essere compilate entrambe le sezioni del prospetto).
 
 
redditi 2019 quadro rs
 
 
Nota: numero complessivo delle giornate retribuite relative a:
 
  1. lavoratori dipendenti che svolgono attività a tempo pieno anche se assunti con contratto di inserimento, ai dipendenti con contratto a termine e ai lavoranti a domicilio desumibile dai modelli di denuncia telematica relativi al 2018;
     
  2. personale con contratto di somministrazione di lavoro, determinato dividendo per 8 il numero complessivo di ore ordinarie lavorate nel 2018, desumibile dalle fatture rilasciate dalle agenzie di somministrazione;
     
  3. lavoratori dipendenti assunti con contratto a tempo parziale, con contratto di lavoro intermittente o con contratto di lavoro ripartito, conformemente a quanto comunicato all’Ente Previdenziale relativamente al 2018 (il n° delle giornate retribuite va determinato moltiplicando per 6 e dividendo per 100 il numero delle settimane utili per la determinazione della misura delle prestazioni pensionistiche);
     
  4. apprendisti che svolgono attività nell’impresa, desumibile dai modelli di denuncia telematica relativi al 2018 (nel caso di apprendisti con contratto a tempo parziale, tale numero va determinato moltiplicando per 6 e dividendo per 100 il numero delle settimane utili comunicate nel 2018).

 

Quadro RS redditi 2019: dettaglio costi

 

Dettaglio costi per acquisto di materie prime, semilavorati e merci

 

Vanno indicati i costi sostenuti per l’acquisto di materie prime e sussidiarie, semilavorati e merci, inclusi gli oneri accessori di diretta imputazione e le…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it