Bando ISI: tempo fino al 30 maggio per la predisposizione della domanda – Sicurezza sul lavoro

di Antonella Madia

Pubblicato il 8 maggio 2019

C'è tempo fino al prossimo 30 maggio per accedere alla prima fase del bando ISI 2018: è possibile, per le aziende interessate, compilare la propria domanda accedendo alla sezione “Servizi Online” del sito INAIL, per poi procedere al salvataggio della domanda così compilata. Si tratta di finanziamenti sono a fondo perduto, che vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

Tariffe INAILC'è tempo fino al prossimo 30 maggio per accedere alla prima fase del bando ISI 2018. A partire dall’11 aprile scorso è possibile, per le aziende interessate, compilare la propria domanda accedendo alla sezione “Servizi Online” del sito INAIL, per poi procedere al salvataggio della domanda così compilata.
I finanziamenti – che sono a fondo perduto – vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

Gli obiettivi

Il bando ISI, ormai arrivato alla sua nona edizione, dà la possibilità alle aziende di investire a fondo perduto in sicurezza sul lavoro, con una dotazione totale per l’anno in corso di ben 370 milioni di euro.

Con la pubblicazione in GU lo scorso 20 dicembre 2018 del Comunicato INAIL di finanziamento della nona edizione del Banco ISI, si è dato ufficialmente il via a questa nuova serie di incentivi riservati alle aziende che vogliono migliorare le proprie condizioni in materia di salute e sicurezza con