Reddito di cittadinanza e incentivi per l’impresa che assume: la scheda riepilogativa

di Maurizio Falcioni

Pubblicato il 16 aprile 2019



La legge prevede incentivi all'impresa che provvede ad assumere un soggetto beneficiario del Rdc (reddito di cittadinanza). Riepiloghiamo schematicamente in questo articolo i casi in cui si ha diritto all'agevolazione.
[caption id="attachment_125653" align="alignright" width="300"]Reddito di cittadinanza PUOI LEGGERE QUI TUTTI I NOSTRI APPROFONDIMENTI SUL R.d.C.[/caption]

Il D.L. 4/2019, conv. in L. 23/2019, all’art. 8 prevede incentivi all'impresa che provvede ad assumere un soggetto beneficiario del Rdc (reddito di cittadinanza).

Nel dettaglio:

  • il datore di lavoro deve comunicare la disponibilità dei posti vacanti presso la propria azienda alla piattaforma digitale dedicata al Rdc presso ANPAL (agenzia nazionale politiche attive lavoro);
  • assunzione obbligatoriamente a tempo pieno ed indeterminato, anche mediante contratto di apprendistato
  • assunzione deve realizzare un incremento occupazionale netto del numero dei dipendenti e deve rispettare gli altri principi generali fissati dall’art. 31 del  DLgs 150/2015 (assunzione non deve costituire un obbligo precedente, non deve violare un diritto di precedenza, etc.etc.)
  • contestualmente all’assunzione il datore di lavoro sottoscrive con Centro per l’Impiego un patto di formazione, con