Regime forfettario e associazione con scopo di lucro

Commercialista Telematico - Software,ebook,videoconferenzeIniziamo una nuova rubrica di risposte ai quesiti arrivati sul forum e sul gruppo Facebook: le risposte ai quesiti cercherano di chiarire i dubbi più comuni segnalati dai nostri lettori. iniziamo con l’accesso al nuovo regime forfettario (estremamente attraente dopo le modifiche apportate dall’ultima Legge di bilancio).

QUESITO

E’ possibile l’adesione al regime forfettario per un soggetto che partecipa ad una associazione con fini di lucro? L’associazione non si riferisce ad uno studio professionale associato.

RISPOSTA

In base al comma 57 dell’articolo 1 della Legge n. 190/14, non possono avvalersi del regime forfettario “gli esercenti attività d’impresa, arti o professioni che partecipano, contemporaneamente all’esercizio dell’attività, a società di persone, ad associazioni o a imprese familiari di cui all’articolo 5 del Tuir“.
Poiché nell’articolo 5 del Tuir non sono menzionate le associazioni con (ma anche senza) scopo di lucro, si ritiene che nel caso di cui al quesito, il soggetto possa fruire del regime forfettario.

 

Per chiarire i dubbi sul regime forfettario partecipa alla nostra videoconferenza di giovedì 7 febbraio

5 febbraio 2019
Danilo Sciuto

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it