Assunzione laureati eccellenti: sgravi nella Legge di Bilancio (fino a 8.000 euro)

Assunzione laureati eccellenti: sgravi nella Legge di BilancioSono state stanziate risorse, per gli anni 2019-2020, a favore dei lavoratori privati che procederanno all’assunzione di giovani con un curriculum accademico universitario di notevole pregio. Tale incentivo comporta l’esonero dai contributi previdenziali per 12 mesi e nel limite massimo di 8mila euro, ma i soggetti assunti dovranno rispettare ben precisi requisiti di “eccellenza”. Vediamoli nel dettaglio.

Incentivo all’occupazione di giovani laureati eccellenti

Come già anticipato dalle varie notizie apparse prima della pubblicazione e successiva entrata in vigore della Legge di Bilancio 2019 – L. n. 145/2018 – il Governo ha previsto uno specifico sgravio contributivo allo scopo di favorire l’assunzione di giovani con un percorso di studi eccellente.

Infatti, i commi 706-717 prevedono un incentivo di natura contributiva per quei datori di lavoro privati che andranno in cerca di soggetti neolaureati con un ottimo curriculum universitario, per un ammontare stanziato di:

  • 50 milioni di euro per l’anno 2019;
  • 20 milioni di euro per l’anno 2020;

eventualmente integrabili da parte delle regioni nel limite delle disponibilità dei propri bilanci allo scopo finalizzate.

Le caratteristiche dello sgravio

L’incentivo riservato a tali datori di lavoro comporta l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro (con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL), per un periodo massimo di dodici mesi decorrenti dalla data di assunzione, nel limite massimo di 8.000 euro per ogni assunzione effettuata.

Tale esonero sarà riservato per le assunzioni a tempo indeterminato, sia a tempo pieno che parziale (con conseguente riproporzionamento dello sgravio in relazione alla percentuale di tempo parziale confrontato con l’orario a tempo pieno); esso sarà concesso – ai sensi del comma 709 – anche per la trasformazione di contratti a termine in contratti a tempo indeterminato avvenuta nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 dicembre 2019, fermo restando il possesso dei requisiti richiesti per l’accesso allo sgravio (che verranno elencati più avanti) alla data della trasformazione.

Tra i vantaggi di tale esonero si ricorda anche che esso è cumulabile con altri incentivi all’assunzione, di natura economica o contributiva, definiti su base nazionale e regionale, purché vengano rispettate le disposizioni riguardanti il regime de minimis.

I datori di lavoro

Come detto, possono accedere allo sgravio i datori di lavoro privati, eccetto che per l’instaurazione di rapporti di lavoro domestico.

Inoltre, i datori di lavoro privati non possono godere dell’incentivo quando nei dodici mesi precedenti l’assunzione, abbiano proceduto (alternativamente) a:

  • licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo;
  • licenziamenti collettivi;

nella medesima unità produttiva nella quale intendono procedere all’assunzione di personale con gli specifici requisiti di “eccellenza” richiesti dalla normativa della Legge di Bilancio 2019.

I soggetti per i quali è possibile fruire dell’incentivo

Per accedere allo sgravio in questione i datori di lavoro dovranno “reclutare” soggetti con specifici requisiti curriculari e anagrafici che sono espressamente previsti dal comma 707 dell’art. 1, L. n. 205/2018. Infatti, l’esonero di cui al comma 706 e ss. è riconosciuto per le assunzioni a tempo indeterminato di due differenti categorie di soggetti.

Prima categoria di soggetti:

  • giovani con meno di trent’anni di età alla data di assunzione;
  • in possesso di laurea magistrale con la votazione di 110 e lode e (congiuntamente) con una media ponderata di almeno 108/110;
  • conseguimento della laurea tra il 1° gennaio 2018 e il 30 giugno 2019;
  • conseguimento della laurea in corso, ovverosia entro la durata legale del corso di studi.

Si ricorda che il titolo di laurea magistrale può essere conseguito sia in università statali che in quelle non…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it