Contratti d'affitto a canone concordato: serve l'attestazione

L’Agenzia delle Entrate con un documento di prassi amministrativa afferma che, in riferimento alle agevolazioni riferite a tributi gestiti dalle stesse Entrate, quali l’applicazione dell’aliquota ridotta nella misura del 10%, prevista ai fini della ‘cedolare secca’ ovvero le agevolazioni previste dall’articolo 8, della legge 9 dicembre 1998, n. 431, in materia di IRPEF e imposta di registro, per i contratti a canone concordato ‘non assistiti’, l’acquisizione dell’attestazione prevista, al fine di certificare la rispondenza del contenuto economico e normativo del contratto all’accordo stesso, costituisce elemento necessario ai fini del riconoscimento delle agevolazioni  
L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 31/E del 20 aprile 2018, a seguito di un’istanza di interpello, in riferimento ai contratti di locazione ad uso abitativo a canone concordato, in relazione all’attestazione rilasciata dalle organizzazioni rappresentative della proprietà edilizia e dei conduttori e al trattamento ai fini dell’imposta di registro e di bollo, fornisce importanti chiarimenti che di seguito si analizzano.
Quesito
Il soggetto istante evidenzia che, con il decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze del 16 Gennaio 2017, sono stati individuati, tra l’altro, i criteri generali per la realizzazione degli accordi da definire in sede locale per la stipula di contratti di locazione ad uso abitativo a canone concordato, ai sensi dell’articolo 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431.
Con tale decreto è stato stabilito che le parti di un contratto di locazione possono farsi assistere nella definizione del canone effettivo dalle rispettive organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori.
Poiché le previsioni dettate dal decreto sono già state recepite da alcuni Comuni, l’istante chiede di conoscere se, in relazione ai contratti di locazione non assistiti, l’attestazione debba …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:


Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it