Per rivalutare il prezzo di una compravendita immobiliare non bastano i valori OMI

In caso di contestazione del valore di compravendita immobiliare ai fini dell’imposta di registro, il Fisco non può basarsi esclusivamente sui valori OMI (C.T.R. di Roma)

In caso di contestazione del valore di compravendita immobiliare ai fini dell’imposta di registro, il Fisco non può basarsi esclusivamente sui valori OMI. Secondo i giudici laziali “le quotazioni OMI non possono intendersi sostituitve della stima puntuale, in quanto forniscono indicazioni di larga massima“: i valori OMI sono semplici valori statistici che non descrivono lo stato di fatto dell’immobile. (C.T.R. di Roma)

Leggi l’intera sentenza nel PDF —>

***

Per leggere altre sentenze tributarie clicca qui 

***

Ti potrebbe interessare anche: Accertamenti sulle compravendite immobiliari: il valore delle presunzioni

 

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it