Notifica irregolare dell’avviso accertamento: prova all’ufficio

di Davide Di Giacomo

Pubblicato il 28 febbraio 2018

è nulla la notifica irregolare dell’avviso di accertamento nonostante il contribuente si sia costituito in giudizio, a meno che l’ufficio non provi che lo stesso abbia piena conoscenza dell’atto; la notifica degli atti processuali deve seguire la procedura di legge

E’ nulla la notifica irregolare dell’avviso di accertamento nonostante il contribuente sia costituito in giudizio almeno che l’ufficio non provi che lo stesso abbia piena conoscenza dell’atto.

La nullità della notifica non determina la nullità dell’atto impositivo ma l’ufficio deve provare con la notifica la piena conoscenza dell’atto da parte del destinatario. Quanto precede è contenuto nella recente sentenza n. 30563/2017 della Cassazione.

La notifica degli atti tributari è disciplinata dagli artt. 137 e s.s. del C.p.c, come previsto dall’art. 16, c. 2, D Lgs n. 546/1992 e dall’art. 60, c 1, lett. a, Dpr n. 600/1973, il quale prevede una norma derogatoria, in caso di i