Le prestazioni sanitarie in farmacia (diagnosi, cura e riabilitazione): esenzione IVA

di Maria Benedetto

Pubblicato il 19 gennaio 2018



quali sono servizi erogabili da farmacie soggetti ad esenzione IVA? Sono esenti da IVA soltanto le prestazioni di diagnosi, cura e riabilitazione effettuate in farmacia da soggetti abilitati all'esercizio della professione...

Sono esenti da IVA soltanto le prestazioni di diagnosi, cura e riabilitazione effettuate in farmacia da soggetti abilitati all'esercizio della professione. E per tali servizi, così come quelli analitici di autocontrollo, la certificazione dei corrispettivi può essere effettuata mediante scontrino parlante. E’ quanto chiarisce l’Agenzia delle Entrate nella risoluzione n. 60/E/2017. In particolare, il documento chiarisce che l'esenzione IVA è subordinata al duplice requisito della natura della prestazione (diagnosi, cura e riabilitazione) e di colui che la rende (soggetti abilitati all'esercizio della professione). 

Premessa

All’interno di una farmacia, rispetto all’ordinaria vendita di medicinali, vengono svolti ulteriori servizi in presenza, nella stessa farmacia, di operatori sanitari. L’Agenzia delle Entrate con la Ris. 60/E/2017 ha fornito chiarimenti riguardo il trattamento fiscale IV