Assistenza fiscale: richiesta riduzione del secondo acconto IRPEF

di Federico Gavioli

Pubblicato il 22 settembre 2017

fra i tanti adempimenti di fine mese c'e' anche quello della richiesta al sostituto d'imposta (per i contribuenti che hanno presentato il modello 730) dell'effettuazione di un minor versamento della seconda o unica rata di acconto per l'anno 2017

Commercialista Telematico | Software fiscali, ebook di approfondimento, formulari e videoconferenze accreditateEntro il 2 ottobre 2017 (poiché il 30 settembre cade di sabato) i contribuenti che usufruiscono dell'assistenza fiscale, possono richiedere al sostituto d'imposta, sotto la propria responsabilità, l'effettuazione di un minor versamento della seconda o unica rata di acconto per l'anno 2017 o la propria intenzione di non effettuare alcun versamento

Scade lunedì 2 ottobre 2017 il termine, da parte del contribuente interessato che usufruisce dell’assistenza fiscale, di richiedere al sostituto di imposta la rideterminazione del secondo acconto di imposta al fine di effettuare un minore versamento di imposta o di non effettuare alcun versamento, con la seconda o unica rata di novembre 2017.

Occorre, infatti ricordare che, tenuto conto che il 30 settembre 2017 cade di sabato, risultano applicabili le disposizioni recate dall’articolo 7, comma 1, lettera h, del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2011, n. 106, secondo cui “h) i versamenti e gli adempimenti, anche se solo telematici, previsti da norme riguardanti l’Amministrazione economico-finanziaria che scadono il sabato o in un giorno festivo sono semp