Modello redditi 2017: il quadro RS contribuenti forfettari

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 28 agosto 2017



la stagione delle dichiarazioni dei redditi terminerà il 31 ottobre prossimo... dedichiamo un articolo alla compilazione del quadro RS dei contribuenti forfettari: in tale quadro vanno riportati una serie di dati, non rilevanti per il calcolo delle imposte ma obbligatori e la mancata compilazione è sanzionata

Commercialista_Telematico_Post_1200x628px_Dichiarazione_RedditiNel quadro RS si evidenzia la nuova Sezione “Regime forfetario per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni – Obblighi informativi”, costituita dai righi da RS 371 a RS 381, nella quale devono essere fornite alcune specifiche informazioni.

La mancata compilazione dei righi relativi quadro RS, non incidendo sulla determinazione del reddito (si tratta, infatti, di violazione formale), comporta l’irrogazione di una sanzione, da 250 euro a 2.000 euro (art. 8, comma 1, D.Lgs. 471/97 come modificato dal D.Lgs. n. 158/2015), con possibilità di ravvedimento.

QUADRO RS CONTRIBUBENTI FORFETARI: ANALISI DELLE INFORMAZIONI

Il quadro RS prevede un prospetto denominato “Regime forfetario per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni - Obblighi informativi” (il prospetto va compilato dai contribuenti che hanno applicato il regime forfetario nel 2016).

I forfetari non assumono la qualifica di sostituto d’imposta e quindi non operano all’atto del pagamento, la ritenuta alla fonte tuttavia in sede di dichiarazione annuale, comunicano i dati relativi ai redditi erogati per i quali, all’atto del pagamento, non è stata operata la ritenuta.

Nei righi da RS371 a RS373 vanno indicati i dati dei redditi erogati per i quali, all’atto del pagamento,non è stata operata la ritenuta alla fonte...

Continua nel PDF...

Scarica il documento