Ai fini della compilazione del modello IVA TR, rileva anche l’IVA del 1′ trimestre 2017?

di Gianfranco Costa

Pubblicato il 9 agosto 2017

la gestione del credito IVA e l'apposizione del visto di conformità: un riassunto degli ultimi chiarimenti del fisco sulla gestione del modello IVA TR, con particolare attenzione alla valutazione dei crediti IVA già richiesti per i trimestri precedenti

Commercialista_Telematico_Post_1200x628px_StressRecentemente, e precisamente dal 24 giugno 2017, con la conversione del D.L. n. 50/2017 nella Legge n. 96/2017 è stato introdotto un nuovo vincolo in tema di utilizzo in compensazione dei crediti erariali.

In effetti, come già asserito in occasione di un precedente intervento, c’era non poca perplessità sul fatto che la maggior garanzia derivante dall’apposizione del visto di conformità, riguardasse la dichiarazione annuale IVA, il modello TR nel caso di richiesta di rimborso dei crediti ma non il modello TR in caso di utilizzazione del credito IVA in compensazione orizzontale.

La Legge n. 96/2017 ha posto rimedio al vuoto normativo in tema di libero utilizzo in compensazione orizzontale dei crediti IVA risultant