Il visto di conformità per i crediti IVA trimestrali

di Gianfranco Costa

Pubblicato il 26 luglio 2017

a fine mese avverrà la presentazione del primo modello IVA Tr per i crediti trimestrali IVA soggetti a visto di conformità: presentiamo le nuove norme in un articolo ricco di esempi pratici. L'articolo è tratto dalla nostra circolare settimanale, uno strumento molto utile

SpesometroCon l’entrata in vigore della Legge n. 96/2017 di conversione della c.d. manovra correttiva (D.L. n. 50/2017), i contribuenti che vogliono utilizzare i crediti IVA periodici superiori a euro 5.000 in compensazione orizzontale, cioè per compensare altri tipi di imposte, sono obbligati ad apporre il visto di conformità sul modello TR.

A partire dal 23 giugno 2017, infatti, anche per i crediti IVA trimestrali è necessario osservare le medesime prescrizioni vigenti per i crediti emergenti dalle dichiarazioni annuali.

Giacché per luglio è fissata la prima scadenza di presentazione del nuovo modello TR appare utile riepilogare le regole sulle compensazioni, ovvero sulle richieste di rimborso, dei crediti emergenti da tali istanze infrannuali.

Le regole previgenti

Con la conversione in legge del D.L. n. 50/2017 sono s