IMU e TASI: le agevolazioni per gli italiani residenti all'estero

Si avvicina a grandi passi la scadenza del 16 giugno prossimo, cioè del termine previsto per il versamento dell’IMU e della TASI del 2017. Quest’anno la scadenza non coincide con il termine previsto per il versamento dell’IRPEF, IRES e IRAP differita al 30 giugno successivo.
Anche quest’anno, con una disposizione oramai a regime, i cittadini italiani residenti all’estero sono esonerati dall’obbligo di versamento dei tributi sugli immobili sia pure limitatamente ad un solo immobile, a destinazione abitativa, posseduto in Italia. L’esonero, però, è subordinato alla sussistenza di una serie di condizioni che devono coesistere.
La prima condizione è rappresentata dal requisito della cittadinanza. Ad esempio il beneficio non compete per un cittadino straniero residente all’estero che possiede un immobile in Italia. Invece la condizione risulta integrata qualora la persona fisica sia in possesso della doppia cittadinanza. L’esonero dal versamento dei predetti tributi spetta, quindi, a coloro che, ad esempio, sono in possesso della cittadinanza italiana e americana.
La seconda condizione è costituita dall’iscrizione all’AIRE, cioè all’anagrafe dei cittadini italiani residenti all’estero. Inoltre è necessario che il soggetto interessato viva stabilmente all’estero. L’esonero risulta però ulteriormente circoscritto sotto il profilo soggettivo. Infatti, la possibilità di non versare né l’IMU, né la TASI compete esclusivamente ai pensionati che ricevono un assegno pensionistico dallo Stato ove risiedono.
I predetti tributi devono quindi essere versati dai lavoratori dipendenti, ovvero da cittadini italiani pensionati che ricevono il trattamento pensionistico direttamente dall’Italia. Tale circostanza può ad esempio riguardare una persona che ha lavorato stabilmente in Italia, ma che all’indomani dell’interruzione del rapporto lavorativo a causa del pensionamento si è trasferito stabilmente all’estero. L’esonero dal …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it