Manovra correttiva: variazione all’ACE ed incubo acconti IRES

Pubblicato il 4 maggio 2017

la manovra correttiva di primavera ha ristretto l'agevolazione ACE già dal 2017: per i contribuenti che la utilizzano è in arrivo un perverso effetto di complicazioni contabili, in quanto gli acconti IRES-IRPEF per il 2017 devono tenere già conto della nuova normativa

Commercialista_Telematico_Post_1200x1200px_Manovra_Correttiva Un vero e proprio incubo sembra essere il calcolo dell’acconto IRES dopo che la recente manovra fiscale, sollecitata da Bruxelles, è stata approvata dal Governo. Si tratta del decreto legge n. 50 del 2017, che ha modificato i criteri di determinazione dell’ACE con effetti diretti sulla prossima dichiarazione dei redditi.

Infatti, se da una parte la riduzione del beneficio fiscale trova applicazione con decorrenza dal periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2016, i contribuenti dovranno tenerne conto ai fini del computo del prossimo acconto IRES la cui scadenza per il versamento è prevista per il giorno 30 giugno 2017.

La rilevanza già dal prossimo acconto dei nuovi criteri per il computo dell’ACE è prevista dall’art. 7, c. 4, del citato decreto legge. A tal proposito la disposizione preve