La fiscalità diretta del Trust per il 'dopo di noi': il caso del trust opaco

banner-wp-evento-vial-aprile-2017E’ stata recentemente pubblicata sulla stampa specializzata la risposta all’interpello da parte dell’Agenzia delle Entrate n. 954-909/2016 della Direzione Regionale dell’Emilia Romagna, in cui si valuta la fiscalità diretta di un trust che soddisfa presumibilmente le condizioni per beneficiare le agevolazioni della Legge sul Dopo di Noi (L. 112/2016).

L’intervento desta sicuramente interesse e sarà oggetto di analisi nell’imminente incontro sul Trust di Montegrotto Terme. In questa sede riproporremo i contenuti dell’interpello con qualche spunto di riflessione.

[libprof code=”53″ mode=”inline”]

I lineamenti del Dopo di noi

Senza pretesa di esaustività, ci limitiamo a ricordare in questa sede che la L. 112/2016 ha introdotto una serie di agevolazioni fiscali per i trust istituiti a favore di disabili gravi che soddisfano determinate condizioni.

In sostanza, l’agevolazione più significativa consiste nell’esonero dall’imposta di donazione e nella applicazione delle ipocatastali in misura fissa (art. 6).

Per poter tuttavia beneficiare dell’agevolazione è necessario soddisfare le condizioni, contenute al comma 3, che proponiamo nella successiva Tabella.

Continua a leggere nel PDF….

 

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it