I primi chiarimenti sullo spesometro trimestrale

Pubblicato il 4 febbraio 2017

ieri l'Agenzia ha iniziato a chiarire alcuni aspetti pratici dello spesometro trimestrale: gli esoneri sono minimi e sembrano destinati solo a imprenditori agricoli in regime d'esenzione, contribuenti minimi e forfettari; l'adempimento appare estremamente gravoso per gli studi professionali

ivaL’Agenzia delle entrate - tra i tanti chiarimenti forniti nel corso del Telefisco 2017 - si è espressa anche a proposito del nuovo spesometro trimestrale. E’ stato precisato che i contribuenti che si sono avvalsi del regime di vantaggio (regime dei minimi) e del regime forfetario previsto dalla legge n. 190/2014 non sono tenuti al nuovo adempimento. I chiarimenti non sono però pienamente soddisfacenti in quanto le indicazioni non hanno delimitato con certezza il “perimetro” applicativo della nuova disposizione.

L’Agenzia delle entrate, nel rispondere ad uno specifico quesito, che chiedeva quali fossero i soggetti obbligati all’adempimento, ha ribadito che il nuovo obbligo è pressoché generalizzato. L’unico esonero pr