IVA e montaggio di mobili all’estero

Pubblicato il 23 agosto 2016

analizziamo le problematiche ai fini IVA che possono derivare dalla vendita e montaggio di mobili con produzione in Italia e destinazione finale all'estero

QUESITO

Archivio_Pietro_Pensa_01Un'azienda italiana (soggetto 1) svolge l'attività di produzione di arredamenti per attività commerciali: tale produzione viene esportata in tutto il mondo e l'azienda fornisce anche il servizio di montaggio degli arredamenti prodotti. Dato il tipo di di attività l'azienda rientra tra gli esportatori abituali.

Per lo svolgimento della attività di montaggio l'azienda si avvale sia di fornitori italiani che esteri. In un caso, una seconda azienda sempre italiana (soggetto 2) ha effettuato in territorio extra-Comunitario prestazioni di servizi per il montaggio di arredi prodotti dalla azienda produttrice. Tali prestazioni non prevedono il solo montaggio degli arredi ma anche la personalizzazione, l'ancoraggio all'immobile, ed ha effettuato sull'immobile anche lavori di preparazione e di finitura.

Si chiede di confermare il comportamento de