Una pertinenza può essere condivisa, destinata a servizio di più unità immobiliari

Pubblicato il 22 marzo 2016

è possibile l'esistenza di pertinenza fiscalmente 'condivisa', destinata, cioè, a servizio di più unità immobiliari, ciascuna appartenente a un diverso proprietario; la definizione catastale e quella fiscale di tale specifica tipologia di pertinenza

forte-immagineL’Agenzia delle entrate ha precisato che è configurabile una pertinenza condivisa, destinata, cioè, a servizio di più unità immobiliari, ciascuna appartenente a un diverso proprietario. Il chiarimento è stato fornito dalla circolare n. 3/E del 2 marzo 2016.

L’indicazione ha interessato due soggetti, proprietari di due diversi appartamenti utilizzati come dimore abituali, che hanno acquisto in comproprietà un garage utilizzato congiuntamente. I dubbi riguardavano se l’unità immobiliare, avente categoria catastale C/6, potesse essere considerata pertinenza per entrambi i soggetti e la soluzione dell’Agenzia delle entrata è stata positiva.

Il documento di prassi ha illustrato le conseguenze della soluzione prospettata sia con riferimento alla deducibilità della rendita catastale da parte dei du