La rilevanza fiscale delle provvigioni pagate all’agente di commercio nell’anno successivo

di Giovanna Greco

Pubblicato il 26 febbraio 2016



le provvigioni maturate dall'agente ma non erogate a fine anno possono generare dubbi sulle registrazioni contabili da effettuare, sia per l'agente che per il preponente

occhioerrore2

Il reddito dell’agente di commercio si colloca tra i redditi derivanti dall’esercizio di attività commerciali previsti dall’art. 2195 c.c.. L’attività di agente può essere svolta in forma individuale o in forma societaria, ma la forma giuridica non comporta sostanziali differenze sulla determinazione del reddito...

Scarica il documento