La confessione stragiudiziale nel procedimento amministrativo e tributario

la confessione non è altro che una dichiarazione compiuta da un soggetto circa la verità di fatti ad esso sfavorevoli e favorevoli ad altro soggetto: tale dichiarazione che valore ha nei procedimenti amministrativi e tributari? (a cura Massimiliano Giua e Daniele Corradini)

contraddittorio_immagineAlcuni recenti arresti della Corte di Cassazione, nello specifico nn. 20979 e 20980 del 16 ottobre 2015 e n.23031 del 11 novembre 2015, che saranno di seguito analizzati, ci permettono di fare il punto sulla valenza della c.d. confessione stragiudiziale nell’ambito del procedimento amministrativo-tributario.

La confessione non è altro che una dichiarazione compiuta da un soggetto circa la verità di fatti ad esso sfavorevoli e favorevoli ad altro soggetto.

I requisiti fondamentali della confessioni richiesti dalla giurisprudenza di legittimità sono due: uno di tipo soggettivo ed uno oggettivo… continua… clicca sul tasto rosso qui sotto…

 

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it