Da oggi entra in vigore il DURC on line

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 1 luglio 2015

da oggi vengono semplificate le procedure per la verifica della regolarità contributiva con la novità del DURC-on-line: vediamo le nuove modalità di richiesta del DURC

 

Premessa generale

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 125 dell'1 giugno 2015 del DM del 30/01/2015 diventa operativa per le Imprese, a far data da oggi 1 luglio 2015, la semplificazione in materia di rilascio del DURC che prevede il rilascio in tempo reale di una certificazione di regolarità contributiva avente una validità di 120 giorni dalla data di effettuazione della verifica .

Successivamente in data 8 giugno 2015 il Ministero del lavoro, con la circolare n. 19, ha fornito le prime indicazione analizzando i punti salienti della nuova normativa.

 

Soggetti abilitati alla verifica della regolarità contributiva

In attesa dell'implementazione informatica del sito, i soggetti delegati sono esclusi dalla possibilità di avviare la verifica della regolarità contributiva in questa prima fase mentre i soggetti di cui all'art. 1 della L. n. 12/1979 (tra cui ad esempio i Consulenti del lavoro) sono abilitati alla nuova verifica.


Verifica di regolarità contributiva

In via generale i soggetti abilitati possono verificare in tempo reale la regolarità contributiva nei confronti dell’INPS e dell’ INAIL e delle Casse Edili. Come previsto dal DM del 30/01/2015 sono abilitati ad effettuare la verifica di regolarità contributiva seguenti soggetti:

a) amministrazioni aggiudicatrici, organismi di diritto pubblico, enti aggiudicatori, altri soggetti aggiudicatori e stazioni appaltanti;

b) organismi di attestazione SOA; pubbliche amministrazioni concedenti, anche ai sensi dell'art. 90, D.Lgs. n. 81/2008 (T.U. Sicurezza);

c) pubbliche amministrazioni procedenti, concessionari e gestori di pubblici servizi che agiscono ai sensi del DPR 445/2000;

d) impresa o lavoratore autonomo in relazione alla propria posizione contributiva o, previa delega dell'impresa o del lavoratore autonomo medesimo, chiunque vi abbia interesse;

e) banche/intermediari finanziari, previa delega da parte del soggetto titolare del credito .

 

Il documento generato dall'esito positivo della verifica sostituisce ad ogni effetto il DURC ai fini della richiesta delle seguenti procedure:

a) per l'erogazione di sovvenzioni, con