Attività detenute all'estero: gli effetti dell'accordo tra Italia e Svizzera

Aspetti generali
L’OCSE è stata incaricata dal G20 di sviluppare uno standard internazionale per lo scambio automatico di informazioni in materia fiscale.
Questo standard svolge un ruolo cruciale nel contrasto all’evasione fiscale internazionale e al fenomeno del riciclaggio, ed è stato approvato il 15.7.2014 dal Consiglio dell’OCSE e confermato nell’autunno 2014 dagli Stati del G20.
Esso prevede lo scambio automatico con gli Stati partner di informazioni riguardanti in particolare il numero del conto corrente o del dossier, il nome, l’indirizzo e la data di nascita del titolare, il numero di identificazione fiscale, relativamente a interessi e a dividendi, nonché ai proventi delle polizze vita, il saldo del conto o dossier (finale o medio) e i corrispettivi derivanti dalla vendita di titoli.
La trasmissione dei dati non riguarderà …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it