Lo “split payment” si applica alle operazioni fatturate dal 1′ gennaio 2015, per le quali l’esigibilità dell’imposta si verifichi successivamente alla stessa data

di Nicola Forte

Pubblicato il 12 gennaio 2015

uno dei punti che dava luogo alle maggiori preoccupazioni degli operatori in vista della prossima liquidazione IVA riguardava il trattamento da riservare alle fatture ad esigibilità differita emesse nel periodo d’imposta 2014

Il Ministero dell’Economia e finanze anticipa con apposito comunicato stampa alcuni punti del decreto di attuazione dello split payment previsto dalla legge di stabilità del 2015 (L. n. 190/2014). Per ora è improbabile che il nuovo meccanismo possa interessare la prossima liquidazione Iva che i contribuenti mensili dovranno effettuare entro il 16 febbraio 2015.

Uno dei punti che dava luogo alle maggiori preoccupazioni degli operatori in vista della prossima liquidazione Iva riguardava il trattamento da riservare alle