L'invio telematico della nuova certificazione unica

E’ iniziato il conto alla rovescia e si avvicina velocemente la data del 9 marzo (il 7 cade di sabato), cioè la scadenza prevista per la trasmissione all’Agenzia delle entrate dei dati contenuti nella certificazione Unica 2015.
I softwares non sono ancora disponibili ed è difficile che gli operatori riescano a rispettare la data fissata per il primo adempimento. E’ ancora prematuro affrontare il tema della proroga dei termini, ma si ha la certezza che l’invio telematico dei dati relativi alla certificazione unica rappresenti una complicazione paradossalmente inserita in un Decreto legislativo avente ad oggetto le semplificazioni fiscali.
In sostanza la novità è stata introdotta per rendere possibile l’invio telematico della dichiarazione precompilata. In pratica, acquisendo in anticipo i dati relativi ai compensi corrisposti ai lavoratori dipendenti, ai collaboratori, etc, dovrebbe essere più agevole (per il Fisco) l’invio di un modello di dichiarazione precompilata anche con l’indicazione dei predetti dati.
Il problema principale è rappresentato dalla maggiore quantità dei dati da inviare al Fisco rispetto a quelli che, fino allo scorso anno, dovevano essere indicati nel modello di certificazione. I dati non solo dovranno essere raccolti, ma dovranno altresì essere preventivamente controllati al fine di evitare l’irrogazione di sanzioni che potrebbero anche raggiungere importi ragguardevoli. Infatti, per ogni errore o incompletezza dei dati relativi a ciascun percipiente si applica una sanzione pecuniaria di 100 euro, senza potersi avvalere delle disposizioni relative al c.d. “cumulo giuridico” la cui finalità è di evitare l’irrogazione di una sanzione sproporzionata rispetto alle violazioni commesse.
Dalla lettura delle istruzioni relative al modello di certificazione unica si comprende come nella sostanza debbano essere …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it