Le varie forme di costituzione delle SRL

Quadro normativo

La Srl è stata introdotta nel nostro sistema legislativo nel 1942 con le norme del codice civile.

Il D.Lgs. 88 del 03.03.1993 ha poi introdotto nel nostro ordinamento la Srl Unipersonale.

In seguito, con il D.Lgs. 6 del 17.01.2003 si è pervenuti alla riforma della disciplina delle società di capitali, tra cui rientra la Srl.

Riforma che ha, infine, subito modifiche con l’avvento della Srl semplificata di cui alla L. 27 del 24.03.2012 e alla L. 99 del 09.08.2013 con la quale si è resa concreta la possibilità di costituire Srl con capitale minimo di € 1,00.

Il Documento di luglio 2014 redatto dall’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Roma ne ricostruisce la relativa disciplina.

 

La costituzione di Srl

L’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Roma, con il documento del mese di luglio 2014, illustra le varie forme di costituzione delle Srl.

Alla tradizionale forma si è affiancata la possibilità di costituire la Srl semplificata.

Adesso poi gli autonomi hanno l’opportunità di potere costituzione una società di professionisti sotto forma di Srl.

Lo Studio dell’Ordine dei Commercialisti di Roma parte dal percorso di riforma del 2003 per poi passare al nuovo modello di Srl.

Non manca la trattazione della Srl Unipersonale per poi passare all’ampia rivisitazione della nuova Srl semplificata.

Il documento conclude la propria disamina soffermandosi sulla trattazione delle società tra professionisti.

 

Riforma del 2003

L’art. 3 del D.Lgs. 6/2003 ha introdotto la riforma della Srl nel codice civile, la cui relativa disciplina, adesso con l’introduzione della Srl semplificata, si compone di ben trentacinque articoli (dal 2462 al 2483).

Con la riforma è stato previsto, tra l’altro, che i conferimenti del capitale in denaro possono essere sostituiti da polizze assicurative o fidejussioni bancarie a garanzia della loro esecuzione e che i conferimenti possono essere costituiti da prestazioni d’opera o di servizi a favore della società e in tal caso i periti che debbono valutare i conferimenti diversi dal denaro non devono essere nominati dal Presidente del Tribunale.

 

Nuovo modello di Srl

La nuova società a responsabilità limitata viene identificata come modello autonomo rispetto alla società per azioni contenente, in particolare, un modello societario particolarmente elastico, che consente di valorizzare i profili di carattere personale presenti soprattutto nelle piccole e medie imprese.

La forma delle Srl (come tipo di società di capitali) viene, quindi, preferita per l’organizzazione di imprese di modeste dimensioni, a base familiare e comunque con compagine societaria ristretta.

 

Srl unipersonale

La Srl unipersonale è stata introdotta all’interno del nostro sistema legislativo nel 1993. Con la riforma del diritto societario, contenuta nel D.Lgs. n. 6/2003 (poi modificato dai D.Lgs. 37/2004 e 310/2004), è stata modificata la disciplina della Srl unipersonale.

Rispetto al precedente art. 2497 c.c., si ha il riconoscimento della responsabilità limitata all’unico socio di Srl anche qualora questi sia persona giuridica o persona fisica già socia di altra società di capitali unipersonali.

Affinché il socio unico possa limitare la responsabilità per le obbligazioni sociali, è necessario che il conferimento sia interamente effettuato e che siano stati adempiuti gli obblighi di pubblicità che consiste:

– Nell’apposita comunicazione presso il Registro delle Imprese, a cura degli amministratori o dell’unico socio. Tale comunicazione deve essere depositata entro 30 giorni dall’iscrizione su libro soci (ante sua abrogazione) dell’operazione che ha condotto all’esistenza dell’unico socio;

– l’indicazione in ogni atto dell’unicità della compagine sociale.

Se la pubblicità non è eseguita tempestivamente, sorge la responsabilità illimitata dell’unico socio per tutte le obbligazioni sorte successivamente alla data di costituzione.

Con la Srl Unipersonale gli…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it