La distinzione fra operazioni oggettivamente e soggettivamente inesistenti

pubblichiamo una sentenza della C.T.R. di Brindisi che analizza quali sono le differenze da cui riconoscere se una fattura è soggettivamente od oggettivamente inesistente (segnalata dall’avv. Maurizio Villani)

pubblichiamo una sentenza della C.T.R. di Brindisi che analizza quali sono le differenze da cui riconoscere se una fattura è soggettivamente od oggettivamente inesistente (segnalata dall’avv. Maurizio Villani)

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it