Il REGIME IVA DEL MARGINE sui beni usati: le principali caratteristiche di funzionamento, le condizioni oggettive e i vantaggi a esso associati

Aspetti generali
Il regime del margine è sorto, adottando il sistema di deduzioni IVA «base da base», per applicare l’imposta sulle cessioni di beni usati.
Esso è stato introdotto nell’ordinamento italiano, in recepimento delle norme comunitarie, dal D.L. 23.2.1995, n. 41, convertito con modificazioni dalla L. 22.5.1995, n. n. 85 (artt. da 36 a 40).
Dal 2001, poi, per effetto dell’art. 40-bis introdotto dall’art. 45 della L. 21.11.2000, n. 342, la stessa disciplina si applica anche alle agenzie di vendita all’asta.
Nel presente contributo si cercherà di metterne in luce le principali caratteristiche di funzionamento, le condizioni oggettive e i vantaggi a esso associati.

Quali sono i beni interessati
I beni rientranti entro questo particolare regime IVA sono:

beni mobili usati, che provengono da acquisti …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it