Interessi passivi sui mutui: il calcolo della detrazione

Come noto i soggetti che hanno stipulato un Mutuo ipotecario per l’acquisto o la costruzione/ristrutturazione dell’abitazione principale possono usufruire in sede di dichiarazione dei redditi di una detrazione ai fini Irpef del 19% sull’importo pagato a titolo di interessi (oltre ai veri e propri interessi passivi si comprendono interessi per indicizzazione ed eventuali perdite su cambi per i mutui in valuta). A titolo meramente indicativo si sottolinea che la cifra massima detraibile corrisposta a titolo di interessi varia a seconda della data di stipula del Mutuo ovvero:
– Mutui stipulati prima del 1993: euro 4.000 per ciascun cointestatario;
– Mutui stipulati nel 1993: euro 4.000 complessivi;
– Mutui stipulati dal 1994 in poi: euro 4.000 complessivi.
 
Ai fini della detrazione il contribuente deve presentare i seguenti requisiti:
– essere titolare del diritto di propriet&…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it