Differimento degli obblighi contributivi durante le ferie, si avvicina la scadenza

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 26 maggio 2014

attenzione, entro il mese di maggio occorre presentare l’istanza contenente la richiesta per il differimento degli obblighi contributivi durante i periodi di ferie collettive

In occasione delle ferie collettive, che determinano la chiusura dell’azienda e la sospensione di ogni attività lavorativa, il datore di lavoro potrebbe trovarsi nell’impossibilità materiale di effettuare gli adempimenti contributivi nei termini di legge i quali, infatti, devono essere eseguiti entro il giorno 16 del mese successivo a quello in cui è scaduto l’ultimo periodo di paga a cui la denuncia si riferisce: nel caso in cui il termine cada di sabato, domenica o giorno festivo, il pagamento si considera comunque effettuato tempestivamente, qualora lo stesso venga perfezionato entro il primo giorno utile successivo non festivo.

Tuttavia, al fine di evitare che, nei periodi di sospensione dell’attività lavorativa, il datore di lavoro possa incorrere nelle sanzioni previste per mancati versamenti contribut