Questionario per il redditometro: è opportuno rispondere

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 4 aprile 2014

sono in viaggio le lettere di avvio dei controlli da nuovo redditometro: in caso di mancata partecipazione all’invito al contraddittorio sono possibili maggiori controlli e l’irrogazione di una sanzione amministrativa per omessa risposta

Saranno inviate a breve (con ogni probabilità da inizio del corrente mese di aprile) le lettere di avvio dei controlli da nuovo redditometro, al fine di accertare eventuali scostamenti tra redditi dichiarati, patrimoni e spese effettivamente sostenute dal contribuente. Preliminarmente si osserva che i destinatari della predetta comunicazione saranno in numero minore rispetto a quelli inizialmente previsti: la comunicazione riguarderà, infatti, soltanto 20.000 contribuenti, un terzo in meno rispetto agli iniziali 35.000 preventivati dalle istituzioni.

 

Sotto esame sono i dati economici relativi al 2009 (UNICO 2010) inerenti le persone fisiche, le quali saranno analizzate in base ai parametri contenuti nell’anagrafe tributaria avviata nei mesi scorsi, in cui sono stati incrociati i dati in possesso dei database fiscali con quelli