Multe stradali: fra sconto e rateizzazione

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 19 dicembre 2013

la richiesta di rateizzazione della sanzione amministrativa del codice della strada esclude la possibilità di fruire della riduzione del 30% recentemente introdotta dal Decreto del Fare

La legge di conversione del decreto legge 21 giugno 2013 n. 69 (cosiddetto decreto fare) ha stabilito, a decorrere dal 21 agosto 2013, che per le violazioni alle norme del Codice della Strada per le quali è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria, il trasgressore o l'obbligato in solido (conducente e/o proprietario del veicolo se soggetti diversi) possono pagare la somma ridotta del 30 per cento, se il pagamento della sanzione è effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale.

Lo sconto, peraltro, spetta a chi paga entro 5 giorni da quando viene formalmente a conoscenza dell’infrazione: se il conducente viene fermato subito, i predetti 5 giorni decorrono dalla data dell’infrazione; in caso contrario, invece, il conto dei 5 giorni decorre da quando si perfeziona la notifica del verbale all’indirizzo del proprietario del veicolo.

Sul punto, però, bisogna precisare che hanno comunque diritto allo sconto anche co