Il nuovo ISEE ai blocchi di partenza

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 17 dicembre 2013

novità in arrivo dal 2014 per l'ISEE: in particolare vediamo quali sono gli indici che vengono ritoccati per garantire più equità

La riforma dell’ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta – secondo un recente documento pubblicato dal ministero (Documento Min. Lavoro e politiche sociali 3.12.2013) - un passo fondamentale per migliorare l’equità sociale, poiché contrasta l’indebita fruizione di prestazioni e agevolazioni da parte di alcuni cittadini a scapito di altri maggiormente bisognosi. Si rammenta, infatti, che numerose sono le prestazioni che nel nostro paese vengono erogate con l'ISEE. Si va dall'assegno per il nucleo familiare per le famiglie particolarmente numerose, all'assegno di maternità, passando per asili nido e prestazioni scolastiche, comprese le mense. Nel settore dell'istruzione l'ISEE si usa, invece, per la quantificazione delle tasse universitarie e per l'accesso alle prestazioni del diritto allo studio universitario. In materia sanitaria rientrano, invece, sotto la sfera ISEE, i servizi socio sanitari domiciliari, sanitari diurni e residenziali. Vi sono, inoltre, le agevolazioni per i servizi di pubblica utilità e le prestazioni economiche assistenziali. Rientrano nel