Prestito tra conoscenti: profili di legittimità e aspetti fiscali (inoltre: guida al contratto di prestito occasionale con fac-simile contrattuale)


in questa fase di difficoltà di accesso al credito è sempre più frequente il ricorso a prestiti raccolti fra parenti e conoscenti; tuttavia, tale categoria di prestiti va bene inquadrata per essere considerata a norma dal punto di vista della legislazione bancaria e deve soggiacere alla corretta imposizione fiscale (imposte dirette, Iva, registro e bollo): proponiamo a tal fine una guida al contratto di prestito occasionale con fac-simile contrattuale

 

Contenuto disponibile solo per utenti abbonati

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?


Partecipa alla discussione sul forum.