Ristrutturazioni edilizie e collegato bonus mobili ed elettrodomestici

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 1 ottobre 2013

un riassunto delle istruzioni emanate dall'Agenzia delle entrate per godere dei bonus relativi alle ristrutturazioni edilizie: le condizioni per accedere all'agevolazione, l'acquisto di mobili ed elettrodomestici, le ristrutturazioni condominiali

Con la recente circ. 19.9.2013 n. 29/E, l'Agenzia delle Entrate ha fornito, tra le altre, talune precisazioni in relazione alla nuova detrazione IRPEF del 50% (art. 16 co. 2 del DL 4.6.2013 n. 63) per l'acquisto di mobili (e di determinati elettrodomestici) destinati all'arredo "dell'immobile oggetto di ristrutturazione".

In primo luogo, bisogna sottolineare che tale agevolazione interessa soltanto i soggetti IRPEF (residenti o non residenti nel territorio dello stato) che già possono beneficiare della detrazione IRPEF del 50% sulle spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio: gli interventi di recupero sull’immobile, che costituiscono presupposto del beneficio in esame, non si limitano soltanto alla "ristrutturazione edilizia" in senso tecnico, ma comprendono, anche, la manutenzione straordinaria, il restauro e risanamento conservativo, effettuati sia sulle parti comuni di edifici residenziali che sulle singole unità immobiliari residenziali.

Condizione imprescindibile per poter fruire della detrazione in esame è rappresentata dal fatto che i mobili e gli elettrodomestici acquistati devono essere destinati all'arredamento dell'unità immobiliare res