CREDITI e perdite: la cessione del credito, gli accordi transattivi, la rinuncia al credito

L’agenzia delle Entrate, con la circolare 26/E, ha precisato che le perdite da atti di realizzazione sono deducibili se risultano verificate le condizioni di cui al comma. 5 dell’articolo 101 del TUIR.
Rinviando per un opportuno approfondimento al precedente documento, pubblicato da questo editore, si rammenta che l’interpretazione di derivazione civilistica considera le perdite da atti di disposizioni non attratte dalle disposizioni di cui al co. 5 dell’articolo 101 ma dal comma 1 del medesimo articolo (Cir. 15 Assonime).
L’agenzia delle entrate precisa al paragrafo 3.2 che gli atti realizzativi causa di una perdita fiscale su crediti ai sensi dell’articolo 101 co. 5 del TUIR sono:

le cessioni del credito a titolo definitivo;

le transazioni con il debitore che comportano la riduzione definitiva del debito o degli interessi originariamente …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it