Assicurazione professionale: l’obbligo di copertura assicurativa per le società tra professionisti

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 8 agosto 2013

dal prossimo 15 agosto i professionisti si devono dotare obbligatoriamente di un'assicurazione per la responsabilità professionale: ecco come va assolto tale obbligo quando i professionisti operano in regime societario

Dal 15 agosto 2013 scatterà, per i professionisti iscritti ad un ordine o ad un albo professionale, l’obbligo di dotarsi di una polizza assicurativa: l’art. 3, comma 5, lett. e), del DL 138/2011 (conv. in Legge n.148/2011) ha stabilito, infatti, tra gli obblighi posti a carico del professionista, quello di stipulare idonea assicurazione per i rischi derivanti dall’esercizio dell’attività professionale.

La RC professionisti è, come noto, un contratto in base al quale l’impresa di assicurazione si impegna a risarcire l’assicurato di quanto questi sia chiamato a pagare – in sede civile - per i danni “involontariamente cagionati a terzi compresi i clienti nell’esercizio professionale dell’attività descritta in polizza svolta nei termini delle leggi che la regolano”. L’operatività della copertura è, inoltre, subordinata al fatto che l’assicurato sia munito di regolare abilitazione all’esercizio dell’attività; abilitazione certificata dall’iscrizione nel relativo Albo professionale.

A completare il quadro normativo di riferimento, è intervenuto lartico