Il collegio sindacale e la crisi d’impresa

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 18 giugno 2013

le tante novità in tema di soluzione concordata della crisi d'impresa hanno investito i collegi sindacali di nuove incombenze e responsabilità sulla verifica della correttezza delle procedure usate per uscire dalla crisi

L’attuale assetto normativo sulla crisi di impresa, anche a seguito delle recenti modifiche intervenute sulla legge fallimentare, evidenzia diverse criticità soprattutto con riferimento al ruolo del collegio sindacale: non esistono, infatti, norme di legge che individuano precisi comportamenti che l'organo di controllo è tenuto ad adottare nell'esercizio delle proprie funzioni di vigilanza in un contesto di crisi aziendale. A colmare tale lacuna è intervenuto il CNDCEC (norma di comportamento n. 11), il quale ha fornito alcune indicazioni che possono essere di ausilio all'attività del collegio sindacale individuando, a tal fine, due precisi ambiti di intervento:

  • l'attività di vigilanza volta a monitorare costantemente la continuità aziendale, nell'ottica dell