La contabilità tenuta presso terzi non legittima i versamenti Iva oltre la naturale scadenza

di Luigi Risolo

Pubblicato il 9 maggio 2013



i contribuenti titolari di partita IVA possono godere della dilazione di un mese nell'effettuazione dei versamenti IVA se la gestione della contabilità è affidata a soggetti terzi?

Premessa

I contribuenti (siano esso persone fisiche o giuridiche) titolari di una Partita IVA, soggetti alla determinazione mensile dell’Imposta sul Valore Aggiunto ed al contestuale versamento, pur nelle mille difficoltà economiche e connesse alla riscossione puntuale dei crediti, sono tenuti, per effetto di legge a rispettare i termini e le modalità di versamento a cadenza, per l’appunto mensile, fatti salvi gli eventuali accessi all’istituto del ravvedimento operoso (esistente, allo stato attuale in tre forme diverse, coma da prospetto riportato più avanti).

Ci si riferisce, in particolar modo, alla categoria di contribuenti che conducono la contabilità nel regime ordinario...

Scarica il documento