Processo penale: inapplicabilità automatica delle presunzioni tributarie bancarie

 
In tema di reati tributari non può farsi ricorso alla presunzione tributaria secondo cui tutti gli accrediti registrati sul conto corrente si considerano ricavi dell’azienda. Con sentenza n. 7078 del 13.02.2013, la III Sezione penale della Corte di Cassazione attribuisce al Giudice la competenza in materia di determinazione dell’imposta evasa procedendo d’ufficio ai necessari accertamenti ed eventualmente mediante il ricorso a presunzioni di fatto. Trattasi di un orientamento oramai consolidato già espresso, fra le altre, nella sentenza n. 37071 del 28.06.2012 depositata il 26.09.2012.
 
Indagini finanziarie
Ai sensi dell’art. 32, c. 1, nn. 2, 5, 7, D.P.R. 29.09.1973, n. 600 (ovvero, ai fini Iva, art. 51, c. 1, n. 2, 5, 7, D.P.R. 26.10.1972, n. 633), i dati emersi da una serie di operazioni tra cui quelle intrattenute con istituti di …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it