La revisione periodica della caldaia sconta l’aliquota Iva agevolata del 10% e non quella ordinaria

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 11 marzo 2013

una recente risoluzione dell'Agenzia delle Entrate illustra in quali casi è possibile usufruire dell'aliquota IVA agevolata del 10% per la revisione obbligatoria delle caldaie e degli impianti di riscaldamento

La revisione periodica obbligatoria degli impianti di riscaldamento e il controllo delle emissioni rientrano tra le prestazioni di servizi alle quali si applica l’aliquota IVA ridotta del 10% e non quella ordinaria del 21%. Questo è, in estrema sintesi, quanto chiarito dall’Amministrazione Finanziaria in risposta ad un interpello presentato da una azienda abilitata alla revisione periodica degli impianti privati di riscaldamento e nel controllo delle emissioni degli stessi.

Secondo il soggetto istante, le predette operazioni (da eseguirsi prevalentemente su impianti privati e non condominiali) dovevano essere assoggettate ad IVA con l'aliquota ordinaria del 21% e non con l’aliquota del 10%: l’aliquota ridotta si sarebbe dovuta appli