La legittimità dell’accertamento “bis”

di Enzo Di Giacomo

Pubblicato il 25 marzo 2013

in dottrina e giurisprudenza è discussa la questione se il Fisco può annullare in autotutela un accertamento parzialmente errato e poi riemetterlo corretto: ecco il parere dell'Agenzia

Si prende spunto dalla recente circolare n. 1/E del 15 febbraio 2013 emanata dall’Agenzia delle entrate per affrontare la questione relativa alla legittimità dell’emissione di un nuovo accertamento da parte dell’ufficio a seguito di annullamento del primo in autotutela.

 

Autotutela: istituto in evoluzione

L’autotutela trae le sue radici nel diritto amministrativo e consiste nella facoltà dell’amministrazione di annullare o correggere, anche di propria iniziativa, tutti gli atti che risultano illegittimi o infondati, cercando di assicurare i principi di equità e trasparenza, considerato che l’attività amministrativa è ispirata ai principi costituzionali dell’imparzialità e del buon andamento (art. 97 Cost)., nonché quelli contenuti negli articoli 23 e 53 secondo cui, rispettivamente, “nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge” e “tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione dell