IVA per cassa: un riassunto della normativa

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 31 gennaio 2013

presentiamo un rapido ed utile riassunto delle norme che riguardano l'applicazione della liquidazione dell'IVA per cassa

Nel corso di un incontro tenutosi con la stampa specializzata (VIDEOFORUM 2013 del 17 gennaio 2013), sono stati forniti alcuni chiarimenti in relazione all’applicazione del “nuovo” regime di IVA per cassa, operativo a partire dal 1° dicembre 2012.

Preliminarmente viene chiarito che la cessione di un credito, sia essa pro solvendo o pro soluto, non realizza, in ogni caso, il presupposto dell'esigibilità dell'imposta, in quanto l'incasso del prezzo della cessione del credito non è assimilabile al pagamento del corrispettivo delle operazioni originarie. Pertanto, sarà cura del cedente corrispondere la relativa imposta solamente nel momento in cui il debitore ceduto pagherà effettivamente il corrispettivo al cessionario del credito. Ne consegue che, permane in capo al soggetto passivo (che trasferisce a terzi il proprio credito), l'onere di informarsi circa l'avvenuto pagamento del credito ceduto, poiché è in tale momento che l'Iva relativa all'operazione originaria diventa esigibile e, quindi, deve essere inclusa nella relativa liquidazione di