IRPEF: aumentano le detrazioni per i figli a carico

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 14 gennaio 2013

una delle poche buone notizie fiscali per i contribuenti è che dal 2013 aumentano le detrazioni per i figli a carico: ecco come si calcolano le nuove detrazioni

Il parlamento ha apportato rilevanti modifiche alla legge di stabilità per il 2013 rispetto alla prima versione elaborata dal governo, abrogando tutte quelle disposizioni che più avevano fatto discutere. Ci si riferisce, in particolare:

  • alla rimodulazione di alcune detrazioni per i redditi superiori a € 15.000;

  • all’introduzione di una franchigia di € 250 per alcune deduzioni e detrazioni IRPEF;

  • all’introduzione di un tetto massimo di detraibilità ad € 3.000 per alcune detrazioni;

  • all’aumento di un punto percentuale dell’IVA ridotta ( del 10%) applicata su determinati beni di consumo.

Oltre all’abrogazione delle suddette disposizioni, la versione definitiva della Legge di Stabilità 2013 prevede, a decorrere dal 1° gennaio 2013, un generale aumento per le detrazioni IRPEF per i figli a carico con l’effetto che:

  • la detrazione “teorica” per ciascun figlio di età superiore o uguale ad anni 3, passa dagli attuali € 800 ad € 950;

  • la detrazione “ teorica” per ciascun figlio di età inferiore ad anni 3, passa da € 900 ad € 1.220.

Cambia, anche, la misura dell’ulteriore maggiorazione (da aggiungere ai suddetti importi teorici) spettante per ogni figlio a carico portatore di handicap ai sensi dell’art. 3 della L. 5 febbraio 1992 n. 104, che passa